La stanza dei bottoni

Oggi condivido con te un mio pensiero.

È da qualche giorno che mi frulla in testa.

In realtà è da ottobre 2016 che rifletto su una situazione specifica.

Desidero raccontarti questa storia, perché tu possa comprendere meglio il significato di breve periodo e medio periodo.

Cosa succede ad ottobre 2016?
Il numero uno di una grande banca italiana sa che chiuderà il bilancio in perdita; una forte perdita.
E questo può generare due problemi: primo il crack della band, il secondo il crack del sistema finanziario.

Quindi cosa fa questo numero uno?
Convoca i maggiori azionisti della banca e i più grandi investitori internazionali.
Li convoca nella stanza dei bottoni, come a me piace chiamare queste riunioni.

Il 2016 non è stato un anno facile per le banche. Sono stati molti aumenti di capitale. Anche in questa riunione si parla di rafforzare la banca con un aumento di capitale. In linea di principio tutti sono d’accordo, sia azionisti che investitori.

Questo è il pensiero che voglio condividere con te: qualcuno alza la mano e chiede “ma quanto costa l’aumento di capitale?”.
Quando viene detta la cifra, c’è molto brusio in sala.
Nessuno si aspettava una cifra così alta.

E come ha fatto a convincere il numero uno della banca a far sottoscrivere il più grande aumento di capitale europeo di tutti tempi?

A mio parere con questi tre trucchetti:

  • Far acquistare le nuove azioni dell’aumento di capitale a un prezzo molto più basso del mercato, sapendo che il titolo sarebbe risalito. Pertanto promettendo un guadagno.
  • Promettendo già dal 2018 dei dividendi importanti sull’utile dell’azienda.
  • Concedendo la possibilità di vendere le azioni dopo un periodo non troppo lungo.

Secondo te è giusto che una banca (o un’azienda) che esce da una profonda crisi distribuisca gli utili dell’azienda agli azionisti ancor prima di aver messo a riserva le risorse necessarie per non ricadere in un’altra profonda crisi?
Io non sono d’accordo. È mia opinione che si debba prima preservare l’azienda di garantirle un futuro stabile e solido.

Perché ti ho raccontato questa storia?
Nella gestione di portafoglio, a volte può essere utile lavorare sul breve tempo.
A volte è più utile lavorare sul medio lungo periodo.
Per chi ha sottoscritto l’aumento di capitale, si trova un guadagno nel breve periodo. Forse conviene portare a casa guadagno.

Hai scoperto di che banca sto parlando?
Lascia un commento, sono curioso di sapere se hai indovinato e come la pensi riguardo questo tema.

Posted on: 22 Marzo 2018, by :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *