Persone, computer e prodotti

Nel tuo lavoro è più importante la relazione con le persone o la tecnologia?

E quante volte la tua giornata si complica per problemi informatici rispetto a quelli di confronto/scontro con i tuoi collaboratori?

Nel mio mondo, quello finanziario, anche se ormai la tecnologia fa la prepotente e la voce grossa, è ancora la capacità dell’uomo a generare valore e ricchezza per gli investitori.

Non esiste un computer così potente ed intelligente da sostituirsi all’uomo per costruire la miglior via d’investimento.

Certo è che se la mente umana perde la ragione e fa scelte emotive, già questo crea qualche problema. E se ci si mette anche l’informatica ad aggravare l’emotività (con vendite automatiche, costi quel che costi), ecco che succede il finimondo con il panic selling (tutti vendono all’impazzata).

Il punto centrale è  sapere a chi affidi il tuo denaro?

È un primo aspetto importante; non è l’unico. Ad esempio, sapere se la tua banca è solida come azienda è fondamentale, visto che dovrebbe essere la custode della tua ricchezza.

E sei fai investimenti, la tua scelta si basa più sul prodotto o sulla persona che li gestirà?

Sei seguito sempre dallo stesso professionista o subisci la rotazione del personale della tua banca?

Io quando ricevo il mandato dai miei clienti, faccio loro una promessa: scelgo le linee di investimento prediligendo la persona gestore (colui che farà tecnicamente gli investimenti) rispetto al prodotto in sé. E prometto inoltre che incontrerò il gestore di persona almeno tre volte l’anno.

È una scelta di rispetto per il denaro dei clienti e perché alla fine sono le persone, che anche grazie alla tecnologia, possono dare risultati.

Questo significa anche fare sacrifici, perché bisogna dedicare tempo e risorse per conoscere approfonditamente le persone con cui collabori.

La mia squadra di gestori, in questi sedici anni, si è arricchita, ma è rimasta esclusiva. Una quindicina di professionisti con cui mi confronto per poter dare il meglio ai clienti.

Oggi e domani li incontrerò tutti, ad un convegno nazionale per proseguire questo percorso insieme al meglio.

Ti affascina questo metodo di lavoro?

Contattami, avrò il piacere di spiegarti meglio cosa intendo con educazione finanziaria.

Posted on: 5 Maggio 2016, by :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *